Costruzione tardobarocca innalzata tra il 1677 e il 1682 circa. Sorta sul sedime di un oratorio eretto verso il 1664 in sostituzione di una cappella citata nel 1505. Separazione dalla parrocchia di Bignasco nel 1786. Edificio a navata unica con due cappelle poligonali, terminante in coro semicircolare del 1817. A sinistra si erge isolato il campanile d’origine tardomedievale, sopraelevato nel 1795. Accanto: ossario con portico del 1811, decorato con affreschi. Colonna cimiteriale, 1799. Restauro 1977. Facciata principale con protiro aggiunto ne l1927 su progetto di Eugenio Cavadini. Tinteggio esterno, 1996. Interno coperto da volte a botte lunettate. Decorazione pittorica di Antonio Rinaldi, 1866, e Pompeo Maino, 1927. Altare maggiore neoclassico in marmi policromi, 1825, con crocifisso seicentesco e tabernacolo con urna in rame argentato contenente il “corpo santo” del martire romano S. Faustino traslato nel 1760; balaustre marmoree, 1874. Nella cappella laterale destra: stucchi di Carlo Resini, 1685; altare con pala della Liberazione di S. Pietro dal carcere, opera romana, 1683 circa; ai lati, due tele con scene della vita del santo, seconda metà XIX secolo. Nella cappella di fronte: stucchi del 1760 circa; pala d’altare dell’Addolorata, 1700; tela con la Madonna col Bambino e S. Domenico, 1712, di provenienza romana; statua della Madonna del Rosario, 1869. Sulle pareti della navata: due affreschi con scene della vita di S. Antonio, 1867, e tele della Via Crucis, 1871, opere di A. Rinaldi. Pulpito ideato da E. Cavadini, 1927. Confessionale, 1716. Fonte battesimale con prospetto in stile neomedievale disegnato da Paolo Zanini, 1905. Cantoria costruita nel 1875 con organo del 1892, decorato con tre tele coeve di Francesco Poroli.

Villa Inselmini, nei pressi della chiesa parrocchiale. Casa bifamiliare con facciata nord caratterizzata da inusuali bovini di legno e ornata di cartigli; all’interno soffitti impreziositi da decorazioni pittoriche a motivi floreali, 1907. Oratorio di S. Luigi Gonzaga, all’entrata nord ovest del villaggio. Aula con coro quadrato e portico edificata nel 1883-84. Ampia cappella di Francesco Poroli, 1886. Sulla parete di fondo: dipinto del Crocifisso di Romando Dadò, 1994. Nuovo arredo liturgico. Nella cappella dell’Addolorata: tela della Madonna col Bambino e santi, 1638

Help us improve the translation for your language

You can change any text by clicking on (press Enter after changing)

X